certificazione Ape

Certificazione Ape cos’è e come richiederla

Certificazione APE, cos’è il documento che attesta i requisiti termici di una casa, come richiederlo e quali sono le tariffe attualmente in vigore.

L’attestato di prestazione energetica, conosciuto con la sigla APE, è una documentazione che menziona le proprietà energetiche di uno stabile, che sia un appartamento, una villa o un esercizio commerciale, come un comune negozio. È divenuta obbligatoria in seguito al decreto legge 63/2013, volto ad illustrare le nuove modalità con cui deve essere svolta la verifica dell’immobile, nonché le penali in caso di inosservanza delle direttive.

È indispensabile per avere a disposizione tutte le informazioni riguardanti le attività energetiche di un edificio. In questo modo il possidente può apportare le migliorie necessarie, anche in termini di risparmio economico. Inoltre chi è in procinto di acquistare un bene può farsi un’idea sulle spese che verranno affrontate, derivanti ad esempio dal consumo del gas.

Con essa viene assegnato infatti una valutazione, dalla quale viene stabilita l’appartenenza ad una determinata classe di energia. In base alle linee guida ministeriali sono suddivise in: A4, A3, A2, A1 (quelle di maggior prestanza), B, C, D,E,F,G.

Quando fare la Certificazione APE?

La documentazione deve essere compilata in base ad alcuni specifiche condizioni:

  • Quando si vuole mettere in vendita l’immobile, o anche un solo piano, con un’inserzione sui principali siti di compravendita online o tramite un’agenzia immobiliare;
  • Nel mezzo di una trattativa di vendita in corso, sia tra privati che nei contesti pubblici;
  • In caso di nuova edificazione;
  • In presenza di lavori di ristrutturazione;
  • Se viene concesso un affitto con regolare contratto;
  • Per tutte le strutture pubbliche, con un’estensione maggiore di 250 metri quadri.

Certificazione ape

Oltre alla redazione ex novo della Certificazione Ape è necessario aggiornarla in seguito ad attività di riammodernamento e ristrutturazione, inserendo tutti i cambiamenti che sono stati apportati nel corso dei lavori.

Per attestare il livello della attività energetiche di un immobile si ci basa su determinati fattori quali:

  • località in cui è situato lo stabile;
  • gli impianti di riscaldamento e raffreddamento;
  • i kilowatt che vengono consumati;
  • l’isolamento termico.

La dichiarazione deve essere allegata ai documenti stilati durante la fase d’acquisto o locazione.

In alcune circostanze non risulta doveroso redigere tale documentazione:

  • complessi aventi un’area minore di 50 mq;
  • strutture destinate ad uso industriale, se a causa di precise attività non può essere impiegato un sistema per riscaldare o raffreddare l’ambiente;
  • luoghi sacri, come chiese e moschee;
  • costruzioni che hanno una valenza storica.

Durata certificazione APE

La certificazione Ape si basa sulle nuove direttive datate 1 ottobre 2015. I documenti ufficializzati prima del 4/09/2013 risultano legittimi, aventi una durata di dieci anni, con decorrenza dal giorno in cui è stata​ rilasciata la certificazione Ape. In caso di ulteriore ristrutturazione quella realizzata in precedenza non sarà più in vigore, dovendo quindi sostituirla con una nuova.

Ad aver l’onere di richiedere e pagare la prestazione dell’esperto adibito al rilascio dell’attestazione (argomento che visioneremo più avanti) è di solito il proprietario che mette in vendita la casa.

Come ottenere la certificazione energetica

Per mettersi in regola è necessario avvalersi dell’ausilio di una figura predisposta a tale mansione. Stiamo parlando del certificatore energetico, il quale ha acquisito tutte le competenze necessarie dopo un periodo di formazione organizzato dagli organi competenti, ossia le regioni, secondo il decreto legislativo 192/05.

Questa funzione può essere svolta da professionisti quali periti, geometri ed ingegneri, ossia tutti gli esperti che partecipano alla realizzazione degli edifici.

Al fine di compilare il documento il certificatore effettua un’ispezione, in modo da accertare quali siano appunto le componenti energetiche che caratterizzano l’abitazione. Durante il controllo sono analizzati con cura alcuni elementi, tra cui:

  • gli infissi;
  • gli impianti di riscaldamento;
  • il livello d’igiene della struttura;
  • il sistema di ventilazione;
  • la presenza di ascensori o scale mobili.

Al termine dell’indagine viene compilata la documentazione riportante la classe relativa alla prestazione energetica. L’esperto inoltre consiglia quali alternative adottare al fine di ridurre le spese derivanti dalle bollette di casa.

Certificazione ape costo. I costi per richiedere una certificazione Ape sono variabili, a seconda delle dimensioni e dei sistemi presenti all’interno di un edificio. Si passa dai 70€ per i casi più economici ai 250/300€ per quelli più cari, con una media nazionale di circa 130€.

Perché fare una certificazione Ape

Far sottoporre il proprio immobile ad una valutazione riguardante le caratteristiche energetiche porta a notevoli benefici per tutte le parti in causa. Il possessore, con le necessarie modifiche da apportare, ne vedrà incrementato il valore, con un maggior introito in caso di vendita.

Allo stesso modo l’acquirente potrà stabilire da subito quali saranno i consumi che andrà ad affrontare. In tutto ciò a trarne vantaggio sarà l’ambiente, con una netta riduzione dell’impiego delle risorse.

Lo studio di ingegneria Randazzo tra le sue attività si occupa di sopralluoghi finalizzati all’’espletamento della certificazione Ape Roma e provincia. Per richiedere un preventivo ed effettuare un’ispezione presso il vostro stabile potete chiamarci al numero di cellulare, inviare un’email ai contatti illustrati nell’apposita sezione, o venirci a trovare presso la nostra sede di via Antonio Salandra, 18, Roma.

 

Tag: Certificazione ape, ape certificazione energetica, ape certificazione energetica Roma, certificazione ape roma, certificazione ape Roma costo, certificazione ape online, ape certificazione energetica 2019, ape certificazione energetica prezzo, certificazione energetica ape, ape certificazione.

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Articoli simili

Consulenza tecnica per acquisto casa

Consulenza tecnica per acquisto casa: la verifica delle reali condizioni di un edificio. Tra le spese più significative per qualsiasi cittadino troviamo l’acquisto di un

muffa sulle pareti

Muffa sulle pareti rimedi

Muffa sulle pareti, le migliori soluzioni per eliminare il problema adottate con successo dallo studio di Ingegneria Randazzo a Roma. Una delle condizioni per vivere