Misura dell’isolamento termico di una parete tramite Termoflussimetro

Il termoflussimetro è uno degli strumenti più importanti nella nostra attività professionale. Ci permette, infatti, di misurare il grado di isolamento termico delle pareti così da poter attuare tutte le misure atte alla soluzione di eventuali problemi di dispersione termica.
no-repeat;left top;;
auto

Tra i fattori che possono condizionare la vita di un individuo troviamo certamente il clima. L’ambiente infatti è in grado di avere una forte influenza sullo stile di vita di una persona. Ragion per cui nel corso dei decenni si è cercato di attuare le migliorie necessarie al fine di innalzare il livello di confort, soprattutto per quanto riguarda una casa o un qualsiasi complesso edile.

Nei mesi invernali lo sbalzo termico rispetto alle aree esterne può causare alcune problematiche alla struttura dell’edificio. Un esempio è rappresentato dall’umidità che, se non trattata nei tempi giusti, può portare alla formazione della muffa su pareti e soffitto, fino a colpire nel peggiore dei casi anche l’arredo immobiliare e i vestiti posti all’interno di comodini ed armadi.

Pertanto è necessario trovare una soluzione. Tra le contromisure più impiegate in tal senso troviamo i sistemi per la misura dell’isolamento termico.

Misura dell’isolamento termico

Come abbiamo ben osservato negli altri articoli pubblicati su questo sito l’umidità, soprattutto quella di condensa, può formarsi in base ad una netta differenza di temperatura tra ambienti interni ed esterni, permettendo alle molecole dell’acqua di poggiarsi sui muri e sul soffitto, portando alla creazione della muffa.

misura dell'isolamento termico

Quindi è opportuno eseguire una misura dell’isolamento termico, con cui attestare le aree in cui vi è la dispersione del calore. Questa perdita si verifica soprattutto nei mesi freddi, dove le aree esterne, più fresche, attirano il calore da quelle più calde e fuoriesce dai serramenti.

Per constatare quale sia la stanza o le parti che non riescono a mantenersi separate termicamente è necessario avvalersi delle strumentazioni adeguate. Il prodotto adoperato per tale mansione è il termoflussimetro, col quale attestare in maniera professionale quanto una parete risulti davvero isolata. L’intento è quello di verificare il valore della trasmittanza termica U, che mostra quanto calore si propaga nell’arco di un metro quadro. Ad essere analizzate sono le temperature esterne, quelle della superficie della casa e dell’ambiente interno.

Misura isolamento termico delle pareti

Lo studio di ingegneria Randazzo si avvale di questo dispositivo per risolvere in maniera decisa e concreta il problema. I nostri tecnici qualificati lo utilizzano sia sulle abitazioni di nuova costruzione, con cui appurare la bontà delle opere di edificazione, che sui comuni privati che intendono verificare il livello energetico della propria casa. Secondo le direttive comunitarie l’analisi deve rilevare la potenziale dispersione per almeno 72 ore.

Effettuare questi esami è vantaggioso anche da un punto di vista economico. La misura dell’isolamento termico di un edificio favorisce una netta diminuzione dei consumi, e di conseguenza un risparmio in denaro a lungo termine non indifferente. Le abitazioni che soffrono di perdite termiche, a causa della dispersione del calore verso l’esterno, risultano particolarmente dispendiose, con il rischio di ritrovarsi una cifra elevata in bolletta.